Europa

Malta Day 1

1

GOOOOOOOOOOOD MORNING TRAVELLERS 

Come ogni viaggio potrei fare  la classica intro dove mi sveglio lavo sistemo ( convinco simone a  venire ) prendo il treno guardo fuori dal finestrino passo i controlli salgo guardo le nuvole e scendo….

ma EHI siamo a Malta.

Prima di tutto sapete dov’è Malta ?

Malta è uno stato insulare dell’Europa meridionale, membro dell’Unione europea.

È un arcipelago situato nel Mediterraneo, nel canale di Malta, a 80 km dalla Sicilia, a 284 km dalla Tunisia e a 333 km dalla Libia, compreso nella regione geografica italiana. Con un’estensione di 315,6 km² è uno degli stati più piccoli e densamente popolati al mondo. La sua capitale è La Valletta e la città più abitata è Birchircara. L’isola principale è caratterizzata da un grande numero di cittadine che, insieme con la capitale, formano una conurbazione di 368 250 abitanti.

Il Paese ha due lingue ufficiali, il maltese e l’inglese. L’italiano, lingua ufficiale fino al 1934, è molto diffuso, parlato correttamente da più del 66% dei maltesi.

Malta è internazionalmente conosciuta come località turistica, per lo svago e soprattutto per la cultura, dato che nel Paese si trovano ben tre siti dichiarati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità: la capitale La Valletta, l’Ipogeo di Hal Saflieni e i templi megalitici. L’ingresso nell’Unione europea è avvenuto il 1º maggio 2004 e dal 1º gennaio 2008 è entrata a far parte dell’Eurozona. Malta è inoltre membro del Commonwealth.

6

Il trauma della guida

Ed eccoci al primo giorno, che bello il sole le nuvole e tante cose nuove da scoprire.

Dopo la stancante coda per noleggiare un auto io e Simone ci siamo recati al parcheggio dove disastrosamente ho fallito nel guidare ed ho convinto quel santo di Simone a guidare al posto mio.

( guardate il suo video sulla guida a Malta perché vi divertirete. )

Dopo mille strade sbagliate, code e vie strette come casa di tua nonna che abita nel paesino più remoto dell’Italia siamo giunti all’hotel.

7

Il water bus

Bando alle ciance e corriamo subito ad esplorare la Valletta ma prima BREAK bisogna mangiare qualcosa, effettivamente con la sveglia alle 6 non avevamo avuto il tempo di mangiare, così ci siamo fermati da un Turkish kebab FENOMENALE.

Ma come raggiungiamo la Valletta da dove siamo noi ??

Noi siamo situati a Sliema ( mappa che mostra il punto dove siamo ) un tratto di costa a nord della valletta, beh si usa il Water BUS o i piedi ma ehi chi vuole camminare 5km quando il water bus passa ogni 30mn costa 2.6 andata e ritorno e ci impiega solo 10mn ?!?!?

3

2 English man a Malta

Così siamo saliti sul water bus ( che è palesemente partito davanti a noi lasciandoci a piedi ) e siamo arrivati alla Valletta, inerpicandoci per le viuzze siamo arrivati nel centro storico della valletta.

Una delle cose caratteristiche della valletta che abbiamo notato mentre si saliva erano dei terrazzini tutti colorati, essi venivano usati dalle damigelle per mostrarsi agli uomini per strada in modo tale da farsi corteggiare come Romeo e Giulietta dal famoso balcone situato a Verona.

Come due turisti ci siamo fatti delle foto nelle famose cabine rosse inglesi, come ben sapete Malta è stata una colonia Inglese sino al  21 settembre 1964.

2

Renzo Piano Style

Una delle prime attrazioni che s’incontra appena entrati nel centro storica de la Valletta è il nuovo parlamento inaugurato nel 2015 designato da Renzo Piano. Il progetto è parte integrante del Valletta City Gate che ridefinisce totalmente l’ingresso della capitale. L’ingresso nel parlamento è gratis, ma è necessario prenotare la visita.Ci sono diversi pensieri riguardo questo edificio, le opinioni si dividono con chi è a favore del modernismo e con chi avrebbe preferito una struttura più conservatrice e coerente con la storia de la Valletta. A noi piace! 

San George square

Dopo dichi abbiamo girato per il centro visitando  piazza San George, adiacente al Caffè Cordina, si erige uno dei primi palazzi di Valletta: il Grandmaster’s Palace, costruito nel 1571. Per oltre 300 anni ha ospitato il Gran Maestro dei Cavalieri di San Giovanni mentre oggi hanno sede la Camera dei Rappresentanti e l’ufficio del Presidente della Repubblica.

Ma non solo di fronte al palazzo vi era palazzo dell’armeria ormai è un museo ma al suo interno racchiude una delle più vaste collezioni di armi antiche al mondo. Si tratta di uno dei simboli più tangibili del passato militare di Malta e della presenza dei Cavalieri. 

5

La fine... del primo giorno

Il sole stava calando così siamo corsi a vederci il tramonto da uno spot fotografico veramente bello quasi sotto barrakka gardens che visiteremo meglio al terzo giorno, dopo una vista FENOMENALE ed un giro nel centro della valletta by night torniamo a casa passando per la famosa fontana dei tritoni ( FOTO ) ed a bordo del nostro water bus andiamo a casa per un piatto di pasta e poi a letto perché domani ci aspetta un bel po di strada ( almeno aspetta a Simone io non guido. )

Grazie per aver letto il nostro blog, ti consigliamo di vederne altri e di seguirci sui vari social.

Buon viaggio by 1905Travellers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *